Savona apre la Settimana Blu: nona edizione dal 10 al 16 febbraio con mostre, conferenze e cimenti

Savona. Giunge alla nona edizione la Settimana Blu, manifestazione dedicata al mare e ai cimenti promossa dall’Associazione Nuotatori del Tempo Avverso in collaborazione con il Comune di Savona – Assessorato ad Ambiente e Mare ed Assessorato a Decentramento e Partecipazione – e con Ass. L’oca nella bottiglia, SMS Furnaxi, Associazione Amixi dello Scaletto Furnaxi, Pro Loco Bergeggi, Centro Sportivo Valbormida.

La Settimana prenderà il via lunedì 10 febbraio con l’inaugurazione, alle ore 17, della mostra fotografica “Cimenti: gente che va, gente che viene” presso l’atrio del Palzzzo Civico di Savona. Si prosegue sabato 15 febbraio, ore 10.30, con il 1° Cimento Memorial Italo Zerbini presso i Bagni Stella Maris di Bergeggi. Nello stesso giorno, alle ore 15, è prevista la conferenza “Cimenti in movimento” presso la Sala Rossa del Palazzo Civico di Savona. Chiusura con l’evento più atteso, il Cimento Invernale presso la S.M.S. Fornaci, in programma domenica 16 febbraio alle ore 10, un evento che tutti gli anni coinvolge numerose persone di tutte le età.

Si tratta della nona edizione della Settimana Blu, che ha per titolo “Cimenti in Movimento”: il tema che viene affrontato riguarda gli spostamenti compiuti dalle persone per raggiungere le località che organizzano i bagni invernali. “Dai dati in nostro possesso risulta che nel periodo natalizio vi sono giornate che vantano più di 500 persone, provenienti da altre regioni e dall’estero, che si cimentano – spiegano i Nuotatori del Tempo Avverso – Noi stessi cimentisti liguri ci spostiamo anche nelle acque interne e all’estero. Infatti nell’aprile 2013 abbiamo nuotato nel Lago di Costanza che è stato definito il primo cimento europeo, in quanto il Lago bagna la Svizzera, l’Austria e la Germania”.

“Il Comune è lieto anche quest’anno di patrocinare un’iniziativa che riscuote sempre più successo – ha detto l’assessore all’Ambiente e Mare Jorg Costantino – perché sempre più numerose sono le persone che, di anno in anno, vogliono avvicinarsi a questo sport. Quest’inverno il tempo non ha giocato a nostro favore ma ricordiamo che basta una bella giornata per godersi un tuffo nel nostro mare”.

“Con questa edizione la Settimana Blu promuove una componente sociale importante nella vita dei cittadini della provincia – ha aggiunto l’assessore ai Quartieri, Decentramento e Partecipazione Sergio Lugaro – verrà infatti organizzata in modo che vi sia uno scambio culturale con altre realtà del territorio promotrici della stessa manifestazione. In questo modo la manifestazione riesce a dare alla nostra città anche una valenza di turismo invernale ad ampio respiro, mantenendo comunque il suo tradizionale e storico valore di esperienza salutare”.

Il cimento invernale a Savona nasce ufficialmente nel 1962 come fenomeno locale da parte dell’ANS (Amatori Nuoto Savona) per ottenere una piscina coperta per la pallanuoto. La manifestazione guidata dal Dr. Giovanni Maria Selis era soprattutto rivolta al mondo dello sport: una volta ottenuta la piscina, infatti, i cimenti cessarono.

A riaprire una nuova stagione dei cimenti, fu nel 2005 il Dr. Roberto Giuria presidente dell’ANTA (Associazione Nuotatori del Tempo Avverso) che trasformò i cimenti invernali in un fenomeno culturale, trovando consenso e sostegno nelle autorità del Comune di Savona e dando vita alla Settimana Blu, manifestazione unica nel suo genere, che con mostre, conferenze e soprattutto il bagno invernale, ha contribuito a divulgare il cimento invernale come attività per tutti, passando anche da manifestazione locale a fenomeno internazionale.