Albisola Superiore. Dopo i calendari di eventi “condivisi” e un coordinamento sempre più stretto in varie iniziative amministrative, ora le due Albisole sono “unite” anche nel cimento. Questa mattina infatti, presso la sezione della Lega Navale Italiana di Albisola Superiore, gli appassionati delle “ciumbe” si sono dati appuntamento per il primo Cimento Invernale delle Albisole.

La manifestazione era organizzata in collaborazione con i Nuotatori del Tempo Avverso e con il patrocinio dei Comuni di Albisola Superiore e Albissola Marina. Entrambe le amministrazioni hanno voluto essere presenti: per Albisola Superiore c’erano il sindaco Maurizio Garbarini e gli assessori Roberto Gambetta, Calogero Sprio e Carlo Rossi, per Albissola Marina il consigliere Enrico Schelotto.

Sono stati 39 in totale a sfidare i 9,1 gradi dell’aria e il vento di tramontana a 10 nodi. Ai partecipanti a questa “prima volta” si è aggiunto anche un “intruso”: un polpo “pescato” da uno dei cimentisti. La palma del più giovane è andata a Nicolò Podestà, classe 1998, mentre il più anziano è stato Renato Cordebella del 1936; tra le donne la più giovane è stata Silvia Lazzarini (del 1976) e la più anziana Annamaria Brosio (classe 1939). Alla ciumba ha partecipato anche un non vedente, Raffaele Ferrara, vice presidente dell’associazione “Nuotatori del tempo Avverso” (che come spesso accade nei cimenti savonesi ha rappresentato il gruppo più numeroso).

“E’ stato un bel momento – ha detto Ottonello – vedere tanti appassionati ma anche albisolesi accorsi perché incuriositi da questa esperienza. E’ stato un modo per promuovere le nostre città e il nostro mare”. “Per me che trovo l’acqua fredda anche ad agosto è stata dura, ma non potevo sottrarmi a questo impegno – ha scherzato Sprio – rappresentava per me il fatto di sentirmi parte di questa squadra, sono contento di averlo fatto”.

Le quote di iscrizione raccolte saranno devolute alla Croce Verde.