Alassio. Questa mattina oltre 200 persone si sono date appuntamento nella spiaggia attigua al pontile Bestoso di Alassio per partecipare al 57^ cimento invernale di nuoto organizzato dalla sezione alassina della Società Nazionale di Salvamento in collaborazione con l’assessorato al turismo del Comune. E’ uno dei più antichi appuntamenti con il mare d’inverno e ogni anno vede la partecipazione di centinaia di persone da tutta Italia.

Inizialmente previsto per Santo Stefano e rinviato a causa dell’ultima mareggiata di dicembre, una giornata quasi primaverile (la temperatura dell’acqua era di 15 gradi) ha invogliato decine di “ardimentosi” a fare un tuffo fuori stagione nello splendido mare alassino.

Il cimentista più giovane è risultata Antonella Caldarola, nata il 17 agosto 2015, mentre il più giovane è Pietro Montemurro, nato il 9 gennaio 2009. La “meno giovane” è Isabella Costantini, nata il 2 novembre 1936, ed il “meno giovane” Salvatore Lombardo, nato il 1^ febbraio 1932. Il cimento di Alassio ha visto la partecipazione anche di uno straniero, il francese di Grenoble Jean Francois Ponsot.

Il gruppo più numeroso, a cui è andato il 25^ Trofeo Pino Cosso, è risultato essere quello dei “Nuotatori del tempo avverso” con 31 partecipanti; si è classificato al secondo posto ed ha quindi ottenuto il 2^ Memorial Vittorio Dani, il gruppo dei camperisti con 9 partecipanti; al terzo posto, con 8 partecipanti, il gruppo della Lega di Albenga; al quarto posto con 6 partecipanti il gruppo della marcia acquatica; al quinto posto sempre con 6 partecipanti il gruppo “Anatre Selvagge”; al sesto posto con 5 partecipanti il gruppo “Ciao Milano”.

Dopo il tuffo, una doccia calda, vin brulé e squisitezze per ritemprarsi.

Il Cimento 2020 ad Alassio

Il cimento sarà anche occasione per la consegna pubblica dell’Alassino d’Oro alla campionessa Luminosa Bogliolo.