Sturla, in 102 si tuffano per il tradizionale cimento dell’Epifania

Sturla. Le temperatura rigide (4 gradi esterna, 13 gradi in mare) non hanno spaventato i 102 protagonisti della 29a edizione del Cimento Invernale, tradizionale appuntamento a cura della Sportiva Sturla dedicato alla Gigi Ghirotti onlus del professor Franco Henriquet.

Grande entusiasmo per il collettivo tuffo in mare. In spiaggia, in via Cinque maggio, uomini e donne di tutte le età, uniti dal comune desiderio di vivere un’esperienza che per alcuni è stata unica o singolare e per altri invece, giunti addirittura al loro personale 10° Cimento, abitudinaria. Tra loro pure il mezzofondista Ridha Chihaoui, quarantenne campione tunisino più volte vincitore delle rassegne podistiche genovesi.

Il presidente della Sportiva Sturla Giorgio Conte e il consigliere comunale Claudio Villa hanno premiato i più giovani, Giulio Piscioneri (2009) e Martina Gaione (2006), e i più anziani: Luisa Cattoni (1934) e Marcello Beneventi (1938). In spiaggia puntuale l’arrivo della Befana per la consegna dei doni ai bambini e, a mezzogiorno, il ristoro a base di pasta e fagioli.

The post Sturla, in 102 si tuffano per il tradizionale cimento dell’Epifania appeared first on Genova24.it.

Spotorno, 176 partecipanti al tradizionale tuffo di fine anno

Spotorno. In mattinata si è tenuto il tradizionale cimento invernale di Spotorno. Il tutto di fine anno è uno dei più longevi del ponente, essendo giunto all’edizione numero 33 ed è organizzato dal G.S. Olimpia Sub in collaborazione con il Comune di Spotorno.

Dalle ore 10 hanno avuto inizio le iscrizioni gratuite presso la spiaggia del Bar Sirio. Il cimento si é svolto alle ore 11.30 presso il Molo Sirio, quando 176 partecipanti si sono cimentati nelle acque del mare di Spotorno ad una temperatura di 15 gradi centigradi, mentre la temperatura esterna si assestava sugli 13 gradi.

A fine mattina a tutti i partecipanti é stato consegnato un attestato, panettone, spumante ed è stato possibile gustare in compagnia un piatto caldo di penne al sugo piccante, una fetta di pandoro e brindare al nuovo anno entrante.

Hanno partecipato per conto dell’Amministrazione Comunale Gian Luca Giudice, con delegata all’Educazione Ambientale e Bandiera Blu. Sono stati inoltre consegnati riconoscimenti particolari ai più e meno giovani: per i bambini Cappelli Samuele di anni 4 e Cappelli Noemi di anni 7, per gli adulti Salvato Benito di anni 89 e Carli Carla di anni 82.

Presente al cimento anche l’Associazione Nuotatori del Tempo Avverso, associazione nata per divulgare la cultura dell’acqua, ma soprattutto per conservare, incentivare e diffondere l’antica pratica del nuoto e del bagno in acque fredde, in ambienti naturali, mare e acque dolci, con impatto fisico diretto, per dimostrare la valenza di questa pratica, quale fonte di benessere. “L’appuntamento per il prossimo anno – conclude Gian Luca Giudice del Comune di Spotorno ­ – sarà per il 31 dicembre 2017. Un grazie a tutti per la realizzazione del grande evento del tuffo di fine anno, in particolare al Gruppo Sportivo Olimpia, che a ragione si può considerare il principale partner per il Comune di Spotorno per iniziative di carattere educativo/ambientale rivolte ai cittadini, alunni dell’Istituto Comprensivo e turisti con il programma ‘Mare da vivere’. Un programma che abbraccia tutto l’anno solare e che contribuisce in modo decisivo al conseguimento della certificazione Bandiera Blu. Un augurio di buon 2017 da parte dell’Amministrazione spotornese”.

Loano festeggia 30 anni di cimento: attesi “professionisti” del tuffo da tutto il Nord Italia

Loano. Domani Loano festeggia il 30° compleanno del Cimento Invernale di Nuoto, il tuffo in mare d’inverno, promosso dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e organizzato dall’ATI Spiagge Libere Attrezzate in collaborazione con il Sindacato Italiano Balneari di Loano, la Federazione Italiana Nuoto Salvamento, la Guardia Costiera di Loano.

Arriveranno da tutta la Liguria e dal Nord Italia i professionisti del cimento che si ritroveranno sulla spiaggia loanese per mettersi alla prova e per rinnovare il rito del tuffo in mare di fine anno.

L’edizione 2016 del Cimento Invernale di Nuoto si svolgerà nello specchio acqueo antistante i Bagni Medusa. Alle ore 10 sarà dato il via alle iscrizioni. Il tuffo è annunciato alle ore 11. La festa in riva al mare sarà animata dal dj-set che, con una ricca scaletta di brani musicali, darà il ritmo ai cimentisti impegnati nell’attività di riscaldamento.

Il servizio di salvataggio sarà curato dagli Operatori della Scuola Italiana Cani Salvataggio che, in attesa del tuffo, daranno vita a dimostrazioni di salvataggio con l’impiego di operatori e cani da soccorso in mare.

A tutti i partecipanti sarà donato un gadget e uno speciale riconoscimento sarà consegnato al più giovane e alla più giovane, al meno giovane e alla meno giovane, a chi indossa il costume più originale e al gruppo più numeroso. Dopo il tuffo, i cimentisti potranno riscaldarsi con un tè caldo e riprendere le energie con un gustoso spuntino offerto dall’organizzazione.

Riva Trigoso e il suo “cimento”: Anche quest’anno centinaia di partecipanti

RIVA TRIGOSO

Come di rito , nella consuetudine annuale di Riva Trigoso , si è svolto stamattina il “cimento” invernale. Un appuntamento che oramai attrae centinaia di appassionati e altrettanti spettatori che seguono l’evento dalla passeggiata a mare nei pressi dell’Associazione del Bagnun. Anche quest’ anno , 252 partecipanti , si sono radunati nella spiaggia antistante l’Associazione , a ponente della frazione sestrina e alle 10:30 , sono entrati in acqua . Sicuramente è stato un cimento  gradito da tutti viste le temperature dell’aria e dell’acqua ben al di sopra dei 10 gradi nonostante il sole appena velato da qualche nuvola . Chi si è tuffato col cappellino natalizio , chi ha sfoggiato le sciarpe del Genoa e della Samp , chi ha “rischiato” lo smartphone portandolo in acqua per fare dei selfie ricordo e chi ha utilizzato quella decina di minuti  per fare due passaggi a pallanuoto . Tutto prima di tornare a terra per godersi la cioccolata calda offerta sempre dall’associazione del Bagnun . I premi speciali , consegnati dal Sindaco Valentina Ghio e dagli ufficiali della Capitaneria di Riva , sono andati come tutti gli anni ad alcuni dei partecipanti .

Il più piccolo , Cappelli Samuele di 4 anni e Ines Brumera di 8 anni , hanno ricevuto il riconoscimento come partecipanti più giovani. Italo Rausa di 79 anni e Marina Furlanis di 69 , quello per i più “anziani” . Premiati anche il gruppo più numeroso , proveniente da Genova e la coppia più ardimentosa formata da Alberto e Giacomo Mangiante che si è aggiudicata il trofeo ” Raffo Giobatta”. Come ci ricorda Franco Po , giornalista e presidente dell’Associazione , che oltre ad organizzare il cimento invernale sta andando in giro per l’Italia promuovendo il piatto tipico Rivano , questa è un occasione delle tante per fare promozione turistica e per farsi conoscere come meta vacanziera. L’appuntamento è rinnovato all’anno prossimo …. tempo e mare permettendo.