10ª Traversata “un bacino per ADMO”

Canottieri Lago d’Orta mm Nobile dei Laghi 2017 mm ADMO Piemonte


Pettenasco, 9/9/2017
10ª traversata a nuoto “un bacino per ADMO

ISCRIZIONI a partire da maggio

MODULO DI ISCRIZIONE

1. Compilare il presente modulo.

2. Completare l’iscrizione con il pagamento via bonifico: c/c Banca Popolare di Novara – Fil. Omegna, intestato a CANOTTIERI LAGO D’ORTA A.S.D. – Cod. IBAN: IT38H 05034 45550 0000 0002 0184, specificando la CAUSALE (Cognome Nome – Traversata “un bacino per ADMO” 2017).

3. Inviare MODULO e RICEVUTA DI PAGAMENTO: via e-mail a anatreselvagge@gmail.com, oppure via fax al numero 0323.020177.

L’iscrizione si intende accettata solo al ricevimento del modulo d’iscrizione firmato e con allegato la copia dell’avvenuto versamento.

Iscritti e risultati

Su questa pagina sono pubblicati l’elenco degli iscritti e i risultati (anche i video e le foto) a manifestazione conclusa.

➢ ELENCO ISCRITTI
➢ Risultati 2015
➢ Foto 2015
➢ PAGINA TRAVERSATA

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE

10ª TRAVERSATA A NUOTO “un bacino per ADMO” – Pettenasco, 9/9/2017

1. La manifestazione ha finalità promozionali e benefiche ed è di carattere amatoriale, non agonistico.

2. La compilazione del modulo d’iscrizione e la sottoscrizione delle indicazioni in merito a: stato di buona salute, capacità natatorie, scarico di responsabilità, dati personali, percorso alternativo, quota di iscrizione e firma, è obbligatoria.

3. Tutti i partecipanti dovranno presentarsi muniti del tagliando di versamento della quota d’iscrizione sull’apposito c/c postale, per il ritiro del pacco gara; eventuali versamenti effettuati dopo il 3/9/2017 e fino alle 13,30 del 9/9/2017 saranno maggiorati di una penalità di 10 €.

4. Per i partecipanti “minori” (sotto i 18 anni compiuti) è fatto obbligo il consenso di uno dei genitori, con l’apposizione di due firme (partecipante ed esercente la patria potestà) specificando il n. e il tipo di un documento di riconoscimento del genitore.

5. Alla manifestazione è consentita la partecipazione anche ai minori di 14 anni (nati entro il 9/9/2003) purché accompagnati da un genitore o da un tutor dedicato.

6. Gli Atleti dovranno essere muniti e utilizzare il pallone di sicurezza numerato fornito alla partenza dall’Organizzatore, unito al corpo da un cordino; detto pallone (boetta) resterà di proprietà del Nuotatore.

7. Per tutti gli Atleti è inoltre obbligatorio indossare la calottina in lattice con riportato il proprio numero, consegnata nel pacco gara.

8. Le iscrizioni si chiuderanno DOMENICA 3 SETTEMBRE alle ore 20,00 o al raggiungimento di 300 partecipanti, dando priorità ai Tesserati F.I.N., F.I.C., F.I.C.K. e C.I.P.; la quota di iscrizione, in caso di rinuncia, non verrà restituita. In caso di disponibilità, le iscrizioni possono essere effettuate anche prima della partenza, con una penalità di 10 €.

9. E’ consentito l’uso di mute in neoprene.

10. E’ consentito l’uso di salvagente o pinne per i partecipanti diversamente abili.

11. Le barche private al seguito dovranno tenere una distanza di sicurezza di m 50 dal partecipante più esterno alla scia dei concorrenti.

12. L’Organizzazione si riserva di sospendere la manifestazione o di ridurre il tracciato in caso di cattive condizioni meteo o per motivi che, a proprio insindacabile giudizio, non possano garantire condizioni di sicurezza.

13. Il percorso sarà segnalato da 2 grandi boe (500 e 1000 m dalla partenza) oltre che dal corridoio d’arrivo; boette per il percorso di 400 m. La manifestazione non è competitiva ma verrà rilevato il tempo di percorrenza di ogni singolo Atleta.

14. Per quanto non contemplato, si rimanda al regolamento F.I.N. acque libere.

Canottieri Lago d’Orta mm Nobile dei Laghi 2017 mm ADMO Piemonte

– – – – – – –
Controlla quando sono le prossime traversate!
– – – – – – –

5ª Nuotata sotto le stelle – 5th Swim beneath the stars

L’A.S.D. Centro d’Incontro Legrese A.S.C.
con ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo) e l’A.S.D. Riviera d’Orta
con il supporto delle Anatre Selvagge

organizzano per sabato 12 agosto 2017

nella splendida cornice del paese di Orta San Giulio

la quinta edizione della

Nuotata sotto le stelle
Swim beneath the stars

stars

ore 19.30: partenza Formula TUTOR (400 metri) – Per i giovanissimi!

ore 20.00: partenza Percorso A (1400 metri) – Giro dell’Isola!

ore 22.00: partenza Percorso B (400 metri) – A caccia di stelle cadenti!

Per ulteriori info e iscrizioni:
clicca QUI!


Su questa pagina saranno pubblicati l’elenco degli iscritti, le foto e, appena sarà possibile, i risultati a manifestazione conclusa.


– – – – – – –
Controlla quando sono le prossime traversate!
– – – – – – –

Tra Savona e Albisola il “Cimento contro il Cemento”, la ciumba contro il porto della Margonara

Savona/Albisola. Questa mattina decine di persone si sono ritrovate sulla spiaggia della Madonnetta, tra Albisola e Savona, per partecipare al “Cimento contro il cemento”, l’iniziativa organizzata da “Margonara Viva” e i gruppi “Mamme della Margonara”, “Madonnetta Forever” e “Salviamo la Madonnetta dal cemento” per ribadire il loro “no” alla costruzione del porto turistico della Margonara.

Insieme ai “cimentisti” c’erano i “Nuotatori del tempo avverso”, specializzati in tuffi fuori stagione, e il coro “I pertinace della Sabazia di Vado Ligure” che ha intonato una canzone dialettale dedicata alla Madonnetta.

Come hanno spiegato gli stessi amministratori, il “Cimento contro il cemento” è “un appuntamento speciale ma “antico” del calendario savonese, significa molto più di un semplice tuffo invernale e dimostra la caparbietà e la convinzione di questa lotta che ormai dura da anni. Una lotta che si potrebbe riassumere parafrasando la dichiarazione di uno dei più convinti promotori del porto: ‘Se dopo molti anni e tante iniziative organizzate siamo ancora qua a contrastare il progetto del porto della Margonara, è perché ci crediamo. Parole simili, ma in senso opposto, erano state usate dall’imprenditore Gambardella, della società ‘Porticciolo di Savona e Albissola Marina Srl’, in seguito alla sentenza favorevole da parte del Consiglio di Stato sul ricorso presentato dalla società promotrice del progetto che di fatto apriva nuovamente le porte alla colata di cemento”.

Cimento Contro Cemento Madonnetta

“Recentemente le amministrazioni di Savona e Albissola Marina hanno strizzato l’occhio al progetto del porto lasciando intendere, tendenziosamente, che si tratterebbe di un affare economico per tutti. Sappiamo bene che non è così, sarebbe un grande business per pochi e una perdita irreparabile per tutti gli altri”.

E le associazioni, gruppi e comitati che si battono contro il progetto rincarano la dose: “Doveroso sottolineare ancora una volta che è assolutamente fuorviante parlare di “porticciolo”, il quale potrebbe far pensare a qualche esotico attracco per un numero irrisorio barche. Di fatto, il progetto del porto turistico della Margonara prevede uno spazio per oltre 700 barche con la costruzione di alcune palazzine che occuperebbero l’attuale spiaggia per ergersi fino all’altezza dell’Aurelia”.

“Dal 2007, dopo che l’Autorità Portuale impose la distruzione delle baracche e il successivo trasferimento dei bagni marini, le spiagge della Madonnetta e della Margonara sono state abbandonate al loro destino. Se qualche minimo servizio estivo viene fornito, questo non accade d’inverno e la pulizia è garantita solo grazie alla collaborazione e all’impegno di alcuni singoli cittadini e dei comitati in difesa del territorio”.

“La zona della Madonnetta e della Margonara, con le sue baracche, è stata per anni un punto di incontro e di socialità per varie generazioni di savonesi, nel rispetto della nostra costa e del nostro territorio. Era un angolo caratteristico e unico della città, ma questo agli speculatori e ai “tifosi” del cemento non piaceva. Hanno fatto di tutto per cancellarla definitivamente ma a tutt’oggi il loro piano si è interrotto a metà”.

Cimento Contro Cemento Madonnetta

“Rimane fondamentale continuare la lotta per far sì che quest’area, una delle poche ancora non cementificate, possa continuare a vivere e ad essere vissuta dalle persone in modo libero e gratuito. Tuteliamo la nostra costa e le nostre spiagge. Per una Margonara di tutti. Per una Margonara libera”, concludono.

In difesa della Margonara, domani il cimento al confine tra Savona e Albissola

Albissola Marina. L’iniziativa è stata lanciata e ripetuta altre volte. Domani, come in passato, mamme e bambini, e comunque cittadini che hanno a cuore lo scoglio della Margonara torneranno sulla spiaggia della Madonnetta di Albissola per difendere quello spazio naturale che rischia di essere trasformato in una colata di cemento.

L’idea del “Cimento contro il cemento” che scatterà alle 11, dopo il raduno dei partecipanti, ha come finalità quella di sospendere il progetto che prevede la realizzazione del porto turistico.  Gli organizzatori del cimento di fine febbraio stanno definendo gli ultimi dettagli e sono molto determinati: E’ molto più di un semplice tuffo invernale: è la dimostrazione della caparbietà e della convinzione di questa lotta decennale”.

Da anni respingono con forza il progetto dell’imprenditore Giovanni Gambardella, dominus della società “Porticciolo di Savona e Albissola Marina srl”, in seguito alla sentenza favorevole del Consiglio di Stato che ha riabilitato il piano del porticciolo turistico.

I membri del coordinamento Margonara Viva, da sempre in prima linea contro il piano: “È fuorviante parlare di “porticciolo” perché si tratta di un’opera che prevede circa settecento posti barca e la costruzione di alcune palazzine che occuperebbero l’attuale spiaggia per elevarsi fino all’altezza della via Aurelia”.