Il sole riscalda il primo cimento invernale nella storia di Santa Margherita

Santa Margherita. Il sole è stato protagonista del primo cimento invernale della storia di Santa Margherita. Numerosi sono stati i temerari, oltre 100, che hanno fatto il bagno nelle acque di un mare ancora molto freddo. Tanti anche gli spettatori e le sorprese, come i partecipanti in maschera e i premi speciali per il partecipante più anziano e per quello più giovane: Elda Gianese, del 1926, e Nicolò Costa, del 2005.

Organizzato dall’Associazione Balneari in collaborazione col Comitato Festa della Primavera, l’evento è nato per sottolineare che il mare può essere un’attrazione anche nei mesi invernali.

Al termine del cimento, poi, non poteva mancare il rinfresco per tutti i partecipanti e non solo.

The post Il sole riscalda il primo cimento invernale nella storia di Santa Margherita appeared first on Genova24.it.

Savona apre la Settimana Blu: nona edizione dal 10 al 16 febbraio con mostre, conferenze e cimenti

Savona. Giunge alla nona edizione la Settimana Blu, manifestazione dedicata al mare e ai cimenti promossa dall’Associazione Nuotatori del Tempo Avverso in collaborazione con il Comune di Savona – Assessorato ad Ambiente e Mare ed Assessorato a Decentramento e Partecipazione – e con Ass. L’oca nella bottiglia, SMS Furnaxi, Associazione Amixi dello Scaletto Furnaxi, Pro Loco Bergeggi, Centro Sportivo Valbormida.

La Settimana prenderà il via lunedì 10 febbraio con l’inaugurazione, alle ore 17, della mostra fotografica “Cimenti: gente che va, gente che viene” presso l’atrio del Palzzzo Civico di Savona. Si prosegue sabato 15 febbraio, ore 10.30, con il 1° Cimento Memorial Italo Zerbini presso i Bagni Stella Maris di Bergeggi. Nello stesso giorno, alle ore 15, è prevista la conferenza “Cimenti in movimento” presso la Sala Rossa del Palazzo Civico di Savona. Chiusura con l’evento più atteso, il Cimento Invernale presso la S.M.S. Fornaci, in programma domenica 16 febbraio alle ore 10, un evento che tutti gli anni coinvolge numerose persone di tutte le età.

Si tratta della nona edizione della Settimana Blu, che ha per titolo “Cimenti in Movimento”: il tema che viene affrontato riguarda gli spostamenti compiuti dalle persone per raggiungere le località che organizzano i bagni invernali. “Dai dati in nostro possesso risulta che nel periodo natalizio vi sono giornate che vantano più di 500 persone, provenienti da altre regioni e dall’estero, che si cimentano – spiegano i Nuotatori del Tempo Avverso – Noi stessi cimentisti liguri ci spostiamo anche nelle acque interne e all’estero. Infatti nell’aprile 2013 abbiamo nuotato nel Lago di Costanza che è stato definito il primo cimento europeo, in quanto il Lago bagna la Svizzera, l’Austria e la Germania”.

“Il Comune è lieto anche quest’anno di patrocinare un’iniziativa che riscuote sempre più successo – ha detto l’assessore all’Ambiente e Mare Jorg Costantino – perché sempre più numerose sono le persone che, di anno in anno, vogliono avvicinarsi a questo sport. Quest’inverno il tempo non ha giocato a nostro favore ma ricordiamo che basta una bella giornata per godersi un tuffo nel nostro mare”.

“Con questa edizione la Settimana Blu promuove una componente sociale importante nella vita dei cittadini della provincia – ha aggiunto l’assessore ai Quartieri, Decentramento e Partecipazione Sergio Lugaro – verrà infatti organizzata in modo che vi sia uno scambio culturale con altre realtà del territorio promotrici della stessa manifestazione. In questo modo la manifestazione riesce a dare alla nostra città anche una valenza di turismo invernale ad ampio respiro, mantenendo comunque il suo tradizionale e storico valore di esperienza salutare”.

Il cimento invernale a Savona nasce ufficialmente nel 1962 come fenomeno locale da parte dell’ANS (Amatori Nuoto Savona) per ottenere una piscina coperta per la pallanuoto. La manifestazione guidata dal Dr. Giovanni Maria Selis era soprattutto rivolta al mondo dello sport: una volta ottenuta la piscina, infatti, i cimenti cessarono.

A riaprire una nuova stagione dei cimenti, fu nel 2005 il Dr. Roberto Giuria presidente dell’ANTA (Associazione Nuotatori del Tempo Avverso) che trasformò i cimenti invernali in un fenomeno culturale, trovando consenso e sostegno nelle autorità del Comune di Savona e dando vita alla Settimana Blu, manifestazione unica nel suo genere, che con mostre, conferenze e soprattutto il bagno invernale, ha contribuito a divulgare il cimento invernale come attività per tutti, passando anche da manifestazione locale a fenomeno internazionale.

Laigueglia: il primo tuffo del 2014 per 36 cimentisti

Laigueglia. Il clima non era certo dei più invitanti. Vento freddo, sole assente. Sabbia zuppa per le recentissime piogge.

Gli “aficionados” del cimento di Laigueglia, però, non hanno voluto mancare all’appuntamento. Questa mattina, alle 10, si sono ritrovati presso la sede dell’A.S. Aquilia Scuola Vela, organizzatrice dell’evento, con il patrocinio del Comune.

I temerari erano 36; si sono tuffati in mare per il primo bagno del 2014. Il riconoscimento per il più giovane è andato ad un bambino di 10 anni; la più anziana una donna di 83 anni. Alla vigilia dell’Epifania, non è mancata la Befana, impersonata, con tanto di scopa, da una cimentista. La mattinata si è chiusa con un rinfresco.

Cimento Ceriale, il cielo grigio non scoraggia 111 temerari

Ceriale. Ottava edizione per il cimento invernale di Ceriale, che si è svolto stamane presso lo stabilimento balneare “Bagni Ceriale”. Centoundici temerari si sono tuffati nelle fredde acque invernali in una giornata caratterizzata dal cielo nuvoloso, che però non ha fermato i coraggiosi cimentisti.

Al termine della ciumba di benvenuto al 2014 sono stati premiati la cimentista più anziana del gruppo, Carli Carla (classe 1934), il più anziano Salvati Benito (classe 1928) e il più giovane, Gianelli Pietro di un anno. Tutti i partecipanti hanno ricevuto un ricordo della giornata consistente di una pianta aromatica e un sacchetto di dolci liguri.

Soddisfatto per la buona riuscita della manifestazione l’assessore al Turismo di Ceriale, Marinella Fasano: “Il clima (14 gradi la temperatura esterna, 14 gradi quella dell’acqua) e la mancanza di sole forse oggi non ha favorito questa iniziativa anche se abbiamo registrato una buona adesione di partecipanti. La manifestazione è cresciuta notevolmente negli anni, ringrazio Ninni Billeci che ha organizzato questo cimento insieme al Comune, gli sponsor e tutte le persone che oggi hanno partecipato a questa iniziativa”.

Il cimento invernale, presentato da Rosy Porpora, è stato organizzato dal Comune in collaborazione con la Protezione Civile, Civ, Pro Loco, Croce Rossa Italiana sezione di Ceriale, Polizia Municipale e numerosi sponsor cerialesi, che hanno reso possibile la realizzazione dell’evento.

Le manifestazioni delle festività natalizie del Comune di Ceriale non finiscono qui: in programma sabato 4 gennaio lo spettacolo teatrale “Circostanza” di Elio Berti con Luisa Vassallo presso la tensostruttura comunale in Via Tagliasacchi alle 21 e dalla 10 la castagnata organizzata dalla Confraternita Santa Caterina e Parrocchia San Giovanni Battista ed Eugenio in Piazza della Chiesa.

Domenica 5 gennaio, dalle ore 15, sarà la volta della Strabefana – Laboratorio itinerante per Bambini –, in piazza della Vittoria e vie adiacenti, a cura dell’associazione “Sciuscia e Colla” e dalle 10,30 alle 17 il mercatino dei bambini a cura della Pro Loco con la collaborazione di El Barrio Latino per le vie del centro storico.

Cimento da record a Pietra Ligure: più di duecento partecipanti baciati dal sole

Pietra L. Il cimento fa bene alla salute. Parola di una “temeraria” originaria di Praga che, questa matttina, era insieme agli altri 216 partecipanti alla fredda “ciumba” di Pietra Ligure. “Da quando partecipo al cimento non ho nemmeno più un raffreddore” dice mentre esce dall’acqua in una giornata baciata da un sole primaverile.

Sedici gradi esterni e 14 quelli dell’acqua: una temperatura tutto sommato “gradevole” ma certamente non per tutti. “Siamo tonici e carichi” dicono alcuni coraggiosi, in un’annata da record visto il numero di coloro che si sono tuffati. Tra questi la palma del più giovane va a un bimbo di 4 anni, mentre il più anziano è una 87enne.

Tra questi c’è anche Luca Cava, ex giocatore e ora dirigente della Rari Nantes Savona, al suo debutto nell’acqua di mare: “L’acqua della piscina è nettamente più calda – scherza – La sensazione è stranissima, perché subito è freddissima ma dopo pochi secondi ci si anestetizza: una sensazione piacevole. E’ la prima volta per me e sono un po’ di anni che avevo promesso di partecipare: vedendo il sole mi sono convinto”.

Entusiasti tutti gli altri: “Una ciumba bellissima, con un tempo splendido! Complimenti a Pietra per come ha saputo sviluppare il cimento. E grazie anche al trainer che ci ha scaldato prima della ciumba!”.

“Si sta proprio bene – è il coro di commenti – Di solito ho partecipato a cimenti con tempo nuvolo: oggi mi è andata bene”. “E’ il terzo anno che mi tuffo e sono 30 anni che vengo a Puietra. La cornice è stupenda”.