A Vado Ligure la quarta edizione del cimento invernale

Vado Ligure. Una mattinata di festa, a Vado Ligure, per la quarta edizione del cimento invernale svoltosi al Centro Nautico Vadese.

Il ritrovo era fissato alle ore 10. In una giornata “baciata” dal sole e da temperature decisamente miti, 76 persone hanno sfidato l’acqua fredda per il tradizionale tuffo, avvenuto alle 11; successivamente, alle 11.45, la premiazione dei partecipanti.

Il partecipante più anziano è stato Salvatore Lombardo, 85 anni, mentre il più giovane è stato il piccolo Nicolò Mantero di 10 anni.

Un Capodanno di eventi, ecco come passare il primo giorno del 2018

Provincia. Il primo giorno del nuovo anno è ricco di appuntamenti per trascorrere momenti di svago in tutta la nostra provincia.

Da non perdere, ad Andora l’appuntamento con “A semmu a bagnu”, il Cimento invernale in una versione che lascia spazio anche alla goliardia. Il tratto di spiaggia fra i bagni Tortuga e il Porto turistico, accoglierà i temerari del bagno fuori stagione e diverrà anche un grande parco di gonfiabili per bambini ad ingresso libero. Non mancherà la musica grazie alla coinvolge e frizzante animazione di Gianni Rossi. L’evento è curato dal Comune di Andora in co-organizzazione con la Pro Loco di Andora.

Ecco il programma completo della giornata. Alle ore 11, sarà aperto il Parco gonfiabili, gratuito e a disposizione per tutta la giornata e ad ingresso libero. Alle 11.30 si svolgerà il Cimento invernale. Presentato da Gianni Rossi, premierà i partecipanti e i gruppi più goliardici ed originali. Riconoscimenti a al “Tuffo più goliardico”, al Partecipante più giovane e al partecipante “Highlander”. Gadget per tutti i nuotatori temerari e pasta party dopo il tuffo. Le iscrizioni si ricevono dalle ore 10.30 direttamente in spiaggia. A tutti i partecipanti sarà consegnata la sacca gadget di Andora. Alle 15.30 ci sarà una merenda per i bambini con distribuzione di cioccolata calda e panettone. Alle 17.30, la festa si sposta in via Roma con il concerto dei Dejavù, anticipato dalla castagnata e vin brulè del Gruppo alpini Val Merula.

A Loano il nuovo anno sarà salutato con gli spettacolari fuochi d’artificio in programma alle 18.00 sul molo Kursaal. Creazioni originali con forme a fontana, a sfera e a effetto pioggia si incroceranno nel cielo formando un magico gioco di luci colorate, una scoppiettante scenografia che creerà un’atmosfera avvolgente. Luce, forma, colore e ritmo comporranno uno spettacolo originale e unico. Dopo lo spettacolo pirotecnico nell’area parcheggio di Marina di Loano si terrà un concerto gratuito.

Domani alle ore 11, presso l’Auditorium Santa Caterina in Finalborgo si terrà il “Concerto di Capodanno” con il Taurus Brass Ensemble, gli “Archi all’Opera” (ensemble del Teatro Carlo Felice di Genova), il baritono Bruno Pestarino e il soprano Antonella Fontana. Direzione artistica del maestro Maurizio Fiaschi. Evento a cura dell’Associazione Culturale Musicale “Ateneum”.

Ad Albenga, invece, alle ore 15, intrattenimento musicale con la performance dell’orchestra Laura Fiori, e per i più freddolosi ci sarà del Vin brulè.

Ad Alassio si terrà “Buon 2018!”, concerto itinerante del complesso bandistico “Città di Alassio” con partenza da piazza San Francesco alle 15.30. Alle 18.30, il grande Spettacolo Piromusicale di Capodanno dal pontile Bestoso alle 18.45 (in caso di maltempo, rinviato al 5 gennaio).

pista pattinaggio marina di loano

Fino al 7 gennaio 2018, inoltre, a Loano è operativa la pista di pattinaggio sul ghiaccio di Marina di Loano: oltre 400 metri quadri di ghiaccio vero sui quali si potrà pattinare tutto il giorno per soli 7 euro comprensivi anche del noleggio dei pattini. I più giovani ed i meno esperti potranno cimentarsi nello “skating” su ghiaccio grazie ai “pinguini” che li aiuteranno a mantenersi in equilibrio. Gli orari di apertura saranno i seguenti: al pomeriggio dalle 15 alle 19.30; la sera dalle 20.30 alle 23. Il sabato e festivi la pista sarà aperta anche la mattina dalle 10 alle 13. La pista sarà in funzione tutti i pomeriggi e tutte le sere.

Cimento a Spotorno, dopo il tuffo in mare ci si scalda con un piatto di penne piccanti

Spotorno. Questa mattina si è tenuto il tradizionale cimento invernale di Spotorno, uno dei più longevi del ponente, giunto all’edizione numero 34 ed organizzato dal G.S. Olimpia Sub in collaborazione con il Comune di Spotorno.

Le iscrizioni si sono aperte alle ore 10, mentre alle 11.30 è avvenuto il tuffo vero è proprio presso il Molo Sirio. A fine mattinata a tutti i partecipanti sono stati consegnati un attestato, panettone, spumante ed è stato possibile gustare in compagnia un piatto caldo di penne al sugo piccante, una fetta di pandoro e brindare al nuovo anno entrante.

Sono stati inoltre consegnati riconoscimenti particolari ai più e meno giovani. Per la sezione maschile, il più giovane è risultato il piccolo Giudice Giacomo Bruno di 15 mesi, al suo primo cimento. Il meno giovane è stato Arnone Arturo di anni 81. Per la quota rosa, la coppa alla più giovane è andata a De Frenza Nicoletta di anni 15, la meno giovane a Carli Carla di anni 83.

Al cimento spotornese ha partecipato l’Associazione Nuotatori del Tempo Avverso, associazione nata per divulgare la cultura dell’acqua, ma soprattutto per conservare, incentivare e diffondere l’antica pratica del nuoto e del bagno in acque fredde, in ambienti naturali, mare e acque dolci, con impatto fisico diretto, per dimostrare la valenza di questa pratica, quale fonte di benessere.

A nome dell’amministrazione è intervenuto Gian Luca Giudice, delega all’educazione ambientale e bandiera blu: “Abbiamo affrontato un tuffo nelle acque del nostro golfo con una temperatura esterna di 16°C e una temperatura dell’acqua di mare di 13,5°C. Un grazie a tutti per la realizzazione del grande evento del tuffo di fine anno, in particolare al Gruppo Sportivo Olimpia, che a ragione si può considerare il principale partner per il Comune di Spotorno per iniziative di carattere educativo/ambientale rivolte ai cittadini, alunni dell’Istituto Comprensivo e turisti con il programma ‘Mare da vivere’ estivo e il programma ‘Mare d’inverno’ rivolto alle scuole nel periodo didattico. Due programmi che abbracciano tutto l’anno solare e che contribuisce in modo decisivo al conseguimento della certificazione Bandiera Blu”.

“Un ringraziamento particolare – ha proseguito – va al ristorante­ bagni Sirio per la disponibilità dei locali sottostanti per permettere ai cimentisti di cambiarsi e di poter usufruire di una doccia calda, oltre la disponibilità della cucina per la cottura della pasta all’arrabbiata. Un ringraziamento va anche al supermercato Carrefour Express di Spotorno. E un grazie ancora ai 130 cimentisti che hanno partecipato a questa 34sima edizione”. L’appuntamento per il prossimo anno sarà per il 30 dicembre 2018.

Torna il Cimento invernale di Capodanno a Varazze, domani la 68ª edizione

Varazze. Il Cimento Invernale di Capodanno a Varazze, il tuffo in mare di inizio anno più antico della Liguria, si terrà domani alle ore 11.00 nella centrale spiaggia dei Bagni Vittoria, di fronte a piazza Nello Bovani “a Ciassa du Balun”. L’iscrizione potrà essere effettuata presso la spiaggia a partire dalle ore 9,00.

L’evento curato dall’assessorato allo Sport, oltre alla locale Sezione dell’Unione Nazionale Veterani Sportivi (UNVS, già intitolata a Giuseppe Ernesto Botta e dal 2015 cointitolata a Vittorio Badano) e alle associazioni sportive “Atletica Varazze” e “LNI Sezione di Varazze”, che da anni collaborano con il Comune all’organizzazione del cimento, anche quest’anno potrà contare sul prezioso e fattivo contributo del “Varazze Club Nautico” e volontari dell’associazionismo varazzino, sempre pronti a dare una mano.

Gli organizzatori, l’intera comunità e gli ospiti presenti in città sono pronti ad accogliere i “Nuotatori del Tempo Avverso”, per lo storico tuffo nel mare di Varazze. Come per le passate edizioni sarà presente un presidio della Croce Rossa Italiana Comitato di Varazze e una troupe di TeleVarazze, la locale emittente. L’evento si concluderà con un augurio per il Nuovo Anno.

Seguiranno, alle ore 19.00, presso il Molo Marinai d’Italia, i fuochi d’artificio offerti dall’Associazione Bagni Marini e dal Consorzio Oltremare di Varazze in compartecipazione con la città di Varazze.

Al cimento di Pietra Ligure 178 partecipanti sfidano il freddo

Pietra Ligure. Sono stati ben 178 i coraggiosi che questa mattina si sono tuffati in mare, con una temperatura dell’acqua di 13 gradi, animando il tradizionale cimento invernale di Pietra Ligure.

L’appuntamento era presso i Bagni Giardino alle ore 10, per la 25esima edizione dell’Ürtima Ciumba ormai appuntamento fisso per la cittadina rivierasca.

I partecipanti più anziani sono stati Salvatore Lombardo, 85 anni (che già aveva vinto lo stesso riconoscimento ieri nel cimento di Albenga) ed Elisabetta Costantini di 81 anni. I più giovani, invece, erano poco più che neonati: Manuel Montresol (10 mesi) e Ginevra Montenero (5 mesi). I partecipanti arrivati da più lontano erano i componenti della famiglia Baumann.

Varazze, uno dei cimenti più antichi raggiunge la 67a edizione

Varazze. C’erano 154 partecipanti, 104 uomini e 50 donne, all’ormai storico cimento invernale di Varazze, uno dei primi in Liguria e in Italia ormai giunto alla 67a edizione.

La manifestazione si è tenuta presso la spiaggia dei bagni Kursaal Margherita, con iscrizioni a partire dalle ore 9,00 e il celebre tuffo alle ore 11,00. Anche questa volta il freddo invernale non ha fermato gli intrepidi nuotatori: tra loro i gemelli Emilio ed Enrico Parodi, i partecipanti più anziani con le loro 79 primavere, ma soprattutto la più anziana di tutti, Stefania Parodi del 1934.

I più giovani invece sono stati Riccardo Tino e Chiara Teazzi, entrambi del 2012.

Dopo il tuffo in mare i coraggiosi nuotatori del tempo avverso sono stati ristorati da un bicchiere di vin brulè da bere direttamente in acqua, dopo aver raggiunto l’imbarcazione della LNI. Dopo la premiazione, invece, un brindisi tutti insieme al nuovo anno.

(Info da PonenteVarazzino)

Grande successo per il cimento di Andora, in migliaia a guardare il primo tuffo del 2017

Andora. Straordinario successo per il cimento di Andora sia in termini di pubblico, assiepato in migliaia sui moli e sulla spiaggia, che di partecipanti che sì sono distinti in particolare per la goliardia con cui hanno voluto affrontare questa prima nuotata del 2017.

Fra i 132 iscritti, si sono visti clown, ballerini in tutù, nuotatori in costumi d’epoca e tanto babbi Natale. A salutare gli ardimentosi del tuffo fuori stagione anche un gruppo di appassionati di SUP con le loro tavole.

“Questo cimento è stato l’occasione per iniziare al meglio il 2017 – ha dichiarato il vicesindaco di Andora Paolo Rossi, anche lui fra i nuotatori – Dopo alcuni anni di assenza dal calendario delle manifestazioni, aver riproposto l’evento nella nuova data del primo dell’anno si è dimostrato una scelta vincente visto il successo di partecipanti e di pubblico. Tuffi, musica e gonfiabili sulla nostra spiaggia hanno fatto divertire migliaia di persone. Grazie alla Pro Loco, alla Capitaneria di Porto che insieme al supporto prezioso del Tortuga Beach e Bagni Holiday, del circolo Nautico e al sempre impeccabile Gianni Rossi hanno reso perfetta la realizzazione di questo primo dell’anno andorese”.

cimento andora

Il premio per il più giovane è andato a Alessandro Pavani, 6 anni, di Villanova Canavese, mentre l’oscar del più anziano lo ha conquistato Valentino Canavero, classe 1929, di Savona. Il gruppo più numeroso è stato quello ligure dei Nuotatori del Tempo avverso. Il più goliardico sulla spiaggia di Andora è stato il clown Enrico Centofanti di Genova. L’ Associazione Albergatori di Andora ha offerto il soggiorno premio.

“Il successo è un buon auspicio per il nuovo anno, dopo un 2016 ricco di soddisfazioni per la mia amministrazione – dichiara il sindaco Mauro Demichelis – Davvero un bell’inizio per il 2017 dopo un 2016 già positivo che ha visto Andora fra i comuni che hanno avuto il maggior incrementato le presenze e di arrivi di turisti in provincia di Savona. Siamo pronti a replicare e migliorare quello che è stato l’anno dei record di eventi che, fra manifestazioni culturali, di spettacolo e grandi ospiti, ha posto Andora all’attenzione del pubblico ligure e nazionale. Naturalmente si continua così”.

Spotorno, 176 partecipanti al tradizionale tuffo di fine anno

Spotorno. In mattinata si è tenuto il tradizionale cimento invernale di Spotorno. Il tutto di fine anno è uno dei più longevi del ponente, essendo giunto all’edizione numero 33 ed è organizzato dal G.S. Olimpia Sub in collaborazione con il Comune di Spotorno.

Dalle ore 10 hanno avuto inizio le iscrizioni gratuite presso la spiaggia del Bar Sirio. Il cimento si é svolto alle ore 11.30 presso il Molo Sirio, quando 176 partecipanti si sono cimentati nelle acque del mare di Spotorno ad una temperatura di 15 gradi centigradi, mentre la temperatura esterna si assestava sugli 13 gradi.

A fine mattina a tutti i partecipanti é stato consegnato un attestato, panettone, spumante ed è stato possibile gustare in compagnia un piatto caldo di penne al sugo piccante, una fetta di pandoro e brindare al nuovo anno entrante.

Hanno partecipato per conto dell’Amministrazione Comunale Gian Luca Giudice, con delegata all’Educazione Ambientale e Bandiera Blu. Sono stati inoltre consegnati riconoscimenti particolari ai più e meno giovani: per i bambini Cappelli Samuele di anni 4 e Cappelli Noemi di anni 7, per gli adulti Salvato Benito di anni 89 e Carli Carla di anni 82.

Presente al cimento anche l’Associazione Nuotatori del Tempo Avverso, associazione nata per divulgare la cultura dell’acqua, ma soprattutto per conservare, incentivare e diffondere l’antica pratica del nuoto e del bagno in acque fredde, in ambienti naturali, mare e acque dolci, con impatto fisico diretto, per dimostrare la valenza di questa pratica, quale fonte di benessere. “L’appuntamento per il prossimo anno – conclude Gian Luca Giudice del Comune di Spotorno ­ – sarà per il 31 dicembre 2017. Un grazie a tutti per la realizzazione del grande evento del tuffo di fine anno, in particolare al Gruppo Sportivo Olimpia, che a ragione si può considerare il principale partner per il Comune di Spotorno per iniziative di carattere educativo/ambientale rivolte ai cittadini, alunni dell’Istituto Comprensivo e turisti con il programma ‘Mare da vivere’. Un programma che abbraccia tutto l’anno solare e che contribuisce in modo decisivo al conseguimento della certificazione Bandiera Blu. Un augurio di buon 2017 da parte dell’Amministrazione spotornese”.