Alassio. Quasi 150 persone, questa mattina, hanno dato vita alla 51a edizione del Cimento Invernale di Alassio. Una festa favorita anche dal clima mite, con una temperatura esterna di 17 gradi e quella dell’acqua di 14 gradi, che ha richiamato un gran numero di persone sulla passeggiata, letteralmente invasa sia a levante che a ponente dell’Hotel Mediterranee, di fronte al quale si è tenuto il cimento.

Un successo non così scontato, dopo i ripetuti spostamenti a causa del maltempo che alla fine avevano fatto slittare di un mese quello che è il più storico nel calendario nazionale dei cimenti. “La data originale era, come ogni anno il 26 dicembre, una delle caratteristiche che ha reso il cimento di Alassio famoso a livello internazionale – spiega Franco Branco, il “dj del mare”, presentatore del cimento – nonostante questo oggi, 26 gennaio, la partecipazione è stata eccezionale”.

Quasi 150 i partecipanti, che hanno ballato in costume sulla spiaggia sulle note di “Get Lucky” dei Daft Punk subito prima di sfidare il mare. Tra loro persone provenienti addirittura dalla Francia, diversi veterani e alcuni “giovanissimi”.

A fare da contorno l’esibizione dell’elicottero dei Carabinieri di Alassio, che con le sue acrobazie a pelo d’acqua ha regalato più di un brivido a tutti i presenti. Alla manifestazione hanno presenziato anche il sindaco, Enzo Canepa, l’assessore alle Manifestazioni Simone Rossi e la consigliera Fulvia Ruggeri.

Durante il cimento è stato anche annunciato il viaggio di una delegazione alassina, il prossimo 5 maggio, in Germania presso il lago di Costanzo, viaggio nel quale verrà siglato un gemellaggio con i cimentisti locali.